Tubi in rame per impianti idraulici

Quando si sceglie che tipo di impianto per l’acqua montare in casa, di solito le scuole di pensiero puntano su 3 soluzioni differenti, tubature in ferro, in rame e quelle in PVC. Ognuna di queste soluzioni ha i propri vantaggi e a seconda del tipo di installazione e di soluzione per la distribuzione energetica in casa, ci sono opzioni più o meno interessanti.

Il rame è molto apprezzato per la realizzazioni di tubature per idraulica perché è elegante, si può installare a vista ed è molto adattabile alle diverse esigenze, con pochissimo bisogno di manutenzione.

Quali sono i vantaggi del rame in idraulica

Questo metallo è molto diffuso per i tubi per l’acqua perché è antisettico e flessibile, a differenza del ferro che si ossida molto rapidamente. In alcuni casi le tubature tradizionali vengono letteralmente mangiate dall’interno a causa della ruggine, un fattore da tenere sempre sott’occhio perché causa il fastidioso problema dell’ acqua marrone dal rubinetto.

Le tubature in rame tendono ad avere un comportamento decisamente stabile nel tempo, infatti si ha un primo livello di ossidazione, quasi immediato che fa passare il metallo da lucido a una forma leggermente opaca, ma questo strato è passivante.

La superficie del rame diventa stabile per sempre, anche se ci possono essere condizioni di uso come l’altissima temperatura e l’umidità di condensa all’esterno che in alcuni casi richiedono un po’ di intervento. Per impedire danni basta semplicemente utilizzare un prodotto per eliminare eventuali formazioni di calcare fuori dal tubo e tenere sott’occhio eventuali macchie verdastre che possono essere indicatrice del fatto che c’è condensa, che può esporre a problemi di varia natura le tubature in rame.

Quelle che invece vengono montate a parete non risentono di questo problema, a patto però di utilizzare vani tecnici isolati, senza murare i tubi, tenendoli così lontani dall’effetto corrosivo del cemento. Il rame rispetto al PVC che è isolante e al ferro che ha pessime caratteristiche termiche, è un ottimo conduttore di calore. Le tubature per i sistemi di condizionamento e per il riscaldamento realizzate con questo bel metallo scambiano attivamente calore con l’esterno, con un blando ma comunque percettibile effetto di miglioramento del clima.

Inoltre il rame è estremamente flessibile e con una semplice curvatubi a mano persino un installatore dilettante può riuscire a realizzare un ottimo lavoro. Questa cosa non è possibile con il ferro che è pesante e rigido. Come materiale obbliga spessori considerevoli e non si può piegare se non con mezzi industriali.

Facile da installare, gestire e mantenere

Realizzare una tubatura di distribuzione del calore in casa in ferro significa doversi adattare a montare molti raccordi anche dove se ne vorrebbe fare a meno, mentre il rame spesso permette di risolvere tutto con poche giunture. PVC e il rame hanno in comune la flessibilità e la facilità di montaggio, ma a molte persone il materiale sintetico non piace. Se il PVC viene esposto al calore tende a rendere cattivo il sapore dell’acqua.

Con il rame questo non accade, anche perché il suo potere altamente antisettico impedisce la formazione di muffe e di colonie batteriche lungo la tubatura, anche se ci sono ristagni. L’unico inconveniente, che però si manifesta esclusivamente con tubature in pessime condizioni e fortemente danneggiate, è un rilascio di ioni che secondo alcuni studi potrebbero dare fastidio a persone particolarmente sensibili.

Il rame presenta un costo di accesso un po’ più alto rispetto ad altri materiali, ma questo è giustificato dalla sua robustezza e resistenza chimica e meccanica e dalla capacità di adattarsi in maniera molto facile a qualsiasi tipo di installazione. Le caratteristiche chimiche, fisiche ed estetiche del rame lo rendono un’ottima scelta per installazioni in idraulica a vista, per tubature di raccordo per i condizionatori o per le pompe di calore. Trattandosi di un materiale leggero richiede meno punti di fissaggio. Inoltre regolando bene le curve, non presenta grossi problemi di dilatazione termica.