Piante che allontanano le zanzare

La stagione estiva è entrata ormai nel pieno e, si sa, la parola estate è spesso accompagnata da una molto meno piacevole e certamente più fastidiosa: zanzare.

Questi insetti, che si riproducono maggiormente nelle zone con clima tropicale, pungono per poter estrarre le sostanze nutritive contenute nel nostro sangue. A farlo sono le zanzare femmine, visto che gli esemplari maschi si nutrono di sostanze vegetali.

Come fare allora per tenere lontane le odiate zanzare e godersi il sole ed il caldo? Tra i vari rimedi naturali, come ad esempio quello del caffè, è quello di circondarsi di piante anti-zanzare, alcune molto gradevoli all’olfatto e alla vista, che vi permetteranno di godervi piacevoli serate all’aria aperta, senza dovervi riempire di repellenti, che spesso hanno profumazioni piuttosto intense e fastidiose.

Quali sono le piante che allontanano le zanzare? Di facile reperibilità, le piante che tengono lontani questi sgradevoli insetti hanno ognuna delle caratteristiche particolari e delle proprietà specifiche. Scopriamo insieme quali sono le più efficaci.

Il geranio

Geranio

La prima e certamente anche la più nota pianta antizanzara è il geranio. I gerani sono piante dai fiori colorati, che adornano balconi e terrazze delle nostre abitazioni.

L’odore dei gerani è un repellente naturale contro zanzare e moscerini, tanto da conquistarsi l’appellativo di “mosquitaway”. Se non ne possedete almeno un esemplare, affrettatevi ad acquistarlo.

La citronella

Citronella

Un’altra pianta molto nota per le sue proprietà antizanzare è la citronella. Originaria dell’Asia Meridionale, riesce a sopravvivere senza troppe difficoltà al nostro clima temperato.

Le foglie della pianta di citronella producono un profumo molto forte, simile a quello del limone, che riesce a tenere lontane zanzare e diversi tipi di insetti. Da questa pianta si estraggono anche gli olii che si utilizzano per produrre le candele alla citronella, anch’esse utili ad allontanare le zanzare.

La calendula

Calendula

Un’altra pianta estiva dalle proprietà antizanzare è la calendula. I suoi fiori, particolarmente colorati e brillanti, producono un odore molto forte, capace di allontanare le zanzare e non solo. Svolgono infatti un’azione repellente anche contro parassiti ed altri tipi di insetti.

Ecco perché questa pianta viene spesso utilizzata nelle coltivazioni, per tenere lontani i parassiti dalle altre colture. Semplice da coltivare in vaso, predilige l’esposizione diretta. L’unica accortezza da tenere presente è quella di evitarle le gelate notturne. Si potrebbe quindi tenerla in casa, se il suo odore, particolarmente forte, non vi crea fastidio.

La catalpa

Catalpa

Meno nota delle precedenti, anche la catalpa è una pianta molto utile per tenere lontane le zanzare grazie al catalpolo, una sostanza che si trova all’interno delle sue foglie e che riesce a tenere lontani insetti e zanzare.

L’azione repellente si estende per un’area che è circa il doppio della sua ampiezza. Essendo molto alta, 4/5 metri circa, è ideale da coltivare in giardino. Fiorisce nei mesi estivi, riempiendosi di fiori bianchi.

L’eucalipto

Eucalipto

La pianta di Eucalipto è un’altra panacea contro le zanzare. È il profumo delle sue foglie a tenere lontani questi fastidiosi insetti estivi. L’eucalipto raggiunge un’altezza di circa 25 metri, è quindi consigliabile coltivarla in giardini ampi e curarne la potatura durante la primavera.