Miglior avvitatore a batteria

Un avvitatore a batteria è un utensile elettrico che viene utilizzato per avvitare le viti nei materiali senza l’uso di un cavo elettrico. Può essere alimentato da una batteria ricaricabile o da un adattatore CA.

Il miglior avvitatore a batteria dovrebbe essere portatile, leggero e comodo da usare. Dovrebbe anche avere una lunga durata della batteria e avere impostazioni di velocità variabili in modo da poter scegliere la velocità giusta per l’attività da svolgere.

Gli avvitatori a batteria sono uno degli strumenti più popolari sul posto di lavoro. Sono utilizzati per un’ampia gamma di attività come l’assemblaggio di mobili, l’installazione di armadi o il serraggio di viti.

Gli avvitatori a batteria sono disponibili in diverse tensioni e ampere per soddisfare le tue esigenze. L’avvitatore a batteria più comune è 18V con batteria da 2 Ah.

Il miglior avvitatore a batteria dipenderà dalle tue esigenze e preferenze. Ma prima di acquistarne uno, è importante sapere per cosa lo si desidera utilizzare e con quale frequenza lo si utilizzerà. Le caratteristiche che determinano un buon avvitatore a batteria sono la coppia, i giri al minuto, i watt e la potenza della batteria.

Caratteristiche da considerare

Come detto pocanzi, i fattori che determinano la scelta di un buon utensile a batteria sono in primis la coppia, ossia la forza applicata a un elemento di fissaggio, vite o bullone. Maggiore è la coppia, maggiore è la forza applicata al dispositivo di fissaggio. Altro fattore sono i giri al minuto (rpm), ossia una misura della velocità di rotazione di un motore. Maggiore è il numero di giri, più veloce girerà un avvitatore elettrico.

La velocità del mandrino dell’avvitatore è misurata in giri al minuto (RPM). Più alto è il numero, più velocemente esso può girare. In generale, una tensione più alta produrrà più coppia. Ad esempio, un avvitatore con tensione 12 volt avrà una coppia inferiore rispetto a uno da 18 volt.

Cosa si può fare con un avvitatore a batteria?

L’avvitatore a batteria è un utensile che si presta benissimo sia per l’uso hobbistico e il fai da te, sia per un uso professionale. Grazie a questo utensile è possibile avvitare viti e bulloni in modo semplice e veloce, sostituendo il classico cacciavite.

Inoltre, potrai usarlo per forare ferro, alluminio, acciaio, ma anche muro, utilizzando le punte adeguate. Per il calcestruzzo è sconsigliato l’uso di un avvitatore in quanto occorre un utensile molto più potente, ad esempio un trapano con percussione.

Quale avvitatore a batteria scegliere? Ecco i migliori