Elettrificazione inferriata: ecco come fare

Per garantire la sicurezza delle proprie abitazioni, esistono molteplici soluzioni; in particolare, le inferriate possono rivelarsi come la scelta migliore al fine di proteggere cose e persone. Sul mercato ne esistono numerosi modelli, per cui è importante valutare quello che meglio risponde alle proprie esigenze, in base al livello di sicurezza che si desidera raggiungere. I ladri, purtroppo, sono sempre molto aggiornati e non si danno per vinti facilmente, ma le inferriate possono diventare un efficace dissuasore, demoralizzando i malviventi e salvaguardando la propria famiglia.

La difesa della persona e della proprietà dovrebbe essere imprescindibile, nel rispetto nelle norme vigenti. Per questo motivo, per ottenere una protezione efficace, siate certi di installare sempre inferriate certificate. Per aumentare il grado di sicurezza, è possibile pensare a installare un’inferriata elettrificata.

Cosa sono le inferriate e perché dotarsi di un’elettrificazione

Le inferriate, in pratica, sono delle strutture realizzate in metallo, anche se è possibile trovarle anche in ferro battuto o in acciaio. Si posizionano sulle finestre e sulle porte di un’abitazione o di un qualsiasi edificio, in modo da evitare che eventuali malintenzionati possano entrare. Essendo un elemento di particolare importanza, è necessario che vanga installato da un fabbro esperto e competente, in grado di consigliarvi nella scelta e offrendo soluzioni altamente tecnologiche.

Le inferriate di sicurezza non sono tutte uguali: ci sono modelli fissi e modelli apribili. La prima tipologia è, appunto, fissa e viene spesso scelta per le finestre, mentre la seconda si adatta sia alle finestre sia alle porte, permettendo di aprirle al bisogno per il passaggio delle persone.

Sempre sotto la guida di un professionista, è possibile pensare a un sistema di elettrificazione da applicare alle inferriate. In questo caso, il funzionamento prevede che vi sia un impulso elettrico che viene propagato da un elettrificatore tramite dei fili, per poi ritornare verso la presa a terra. Se si tocca l’elettrificazione, si riceve una scossa a basso voltaggio, allontanando così eventuali tentativi di scasso. È, quindi, un metodo conveniente e versatile per garantire una protezione ancora più efficace, anche se, d’altro canto, questo tipo di inferriate necessitano di frequenti controlli, in modo che si eviti il rischio di possibili cortocircuiti.

Come elettrificare le inferriate

In commercio esistono anche dei kit fai da te per dotare un’inferriata di elettrificazione. Si tratta di meccanismi di semplice installazione, anche se per chi non è molto pratico di lavori di questo tipo, potrebbe risultare complicato, per questo sarebbe sempre opportuno rivolgersi a un soggetto esperto. Nel caso specifico, essendo un metodo che prevede il passaggio di corrente elettrica, non bisogna prendere la questione alla leggera ma, piuttosto, agire coscientemente al fine di evitare pericolosi incidenti domestici.

L’elettrificazione delle inferriate prevede un sistema di messa a terra con un generatore, tramite cui si effettua il passaggio di elettricità all’interno di fili conduttori da apporre sull’inferriata già esistente. Tutte le operazioni vanno fatte con la massima cura, soprattutto pensando al modo migliore per tutelare animali e persone da eventuali gesti accidentali e non voluti. Il dispositivo deve sempre prevedere un meccanismo di sicurezza, disattivandosi all’occorrenza.

Per concludere, elettrificare le inferriate potrebbe essere una valida soluzione per scongiurare che ladri e malintenzionati possano tentare di scassinare porte e finestre, entrando nella vostra abitazione, ma tale meccanismo va sempre verificato con la massima attenzione, sia durante la sua installazione che dopo, con frequenti controlli.