Cosa vedere a Gallipoli

L’estate è ormai alle porte, allora meglio iniziare ad organizzare una vacanza. Se state pensando al Salento, la città di Gallipoli è certamente una delle mete turistiche più gettonate per concedersi un po’ di sano relax. In un altro articolo dedicato, trovi tutte le informazioni su come arrivare a Gallipoli.

La perla dello Ionio si affaccia su un mare cristallino e coniuga insieme antico e moderno, dando vita ad un mix di culture e sapori che sarà impossibile dimenticare. La città di Gallipoli è ricca di storia e cultura e siamo certi che ve ne innamorerete.

Scopriamo insieme cosa non potete assolutamente perdervi di questa magica città.

Cosa visitare a Gallipoli

La scelta delle cose da fare e da vedere a Gallipoli è ovviamente ampia e variegata. Molto dipenderà dal tempo che avete a vostra disposizione. Di seguito vi elenchiamo le mete più gettonate della perla dello Ionio.

Un posto in prima fila nelle cose da vedere a Gallipoli lo merita certamente il centro storico della città. Perdersi tra i borghi e le pompose chiese in stile barocco è un’esperienza da non perdersi assolutamente.

La tipica forma a labirinto che caratterizza il centro storico fu voluta proprio dai greci, che cercavano riparo dal vento che soffiava dal mare.

Nel centro storico menzione a parte merita il Castello Angioino Aragonese, che può essere visitato soltanto nella parte esterna della struttura, mentre la parte più alta diventa un cinema all’aperto in estate.

I monumenti e le chiese

Da non perdere poi la Cattedrale di Sant’Agata, conosciuta anche come Duomo di Gallipoli, e la Chiesa di San Francesco d’Assisi, al cui interno si trovano le due statue lignee dei Ladroni. All’interno del centro storico è possibile visitare anche i frantoi ipogei.

Gallipoli, sin dall’inizio del XVI secolo, risultava la più grande piazza europea per la produzione e distribuzione di olio lampante che serviva ad illuminare le grandi città d’Europa. Molte le città come Parigi, Londra, Berlino, Vienna, Stoccolma, Oslo ed Amsterdam hanno utilizzato l’olio prodotto a Gallipoli per illuminare le strade fino alla fine del XIX secolo, quando l’arrivo della corrente elettrica mandò in crisi questa economia.

Il mare e le spiagge

Certamente, se siete a Gallipoli non potrete lasciarvi sfuggire un tuffo nelle acque di questo mare cristallino, caratterizzato da spiagge meravigliose, che delineano la città lungo tutto il perimetro urbano. Tra le località balneari più conosciute troviamo Baia Verde.

L’affluenza di turisti e visitatori ha reso questa città una delle mete più rinomate del Salento, il che, ovviamente, ha fatto lievitare il costo del soggiorno, soprattutto se si sceglie l’alta stagione.

Le cose da vedere a Gallipoli non sono di certo finite. Terra di sapori e gusti, se passate per Gallipoli dovrete per forza assaggiare il famoso pasticciotto, un dolce friabile di pasta sfoglia ripieno di crema pasticciera: un vero incontro di benessere per il vostro palato.

Il divertimento e la movida

Per i più giovani, il divertimento a Gallipoli passa anche per i locali notturni e le discoteche. In località Baia Verde è possibile trascorrere una serata al Praja, famosa discoteca estiva, centro della movida Gallipolina.

In ultimo, ma non per questo meno importante, vi consigliamo di partecipare ad un Festival della Taranta. La notte della Taranta è un festival di musica popolare, che si svolge nel mese di agosto e tocca diverse città del Salento.

La prima edizione di questo festival risale al 1998. Ma da cosa deriva il nome taranta? Secondo quanto tramandato dai racconti antichi, le donne iniziavano a muoversi senza controllo quando venivano pizzicate da una tarantola.

Così la musica cercava di esorcizzare e guarire le donne “tarantate” e serviva per scacciare il dolore provocato dal morso di questo temibile animale.