Come scegliere una poltrona per anziani

In una società in cui non si ha quasi più tempo, talvolta è difficile capire le necessità di chi invece ha movimenti più lenti di un tempo. Ma oggi ci sono tanti strumenti che permettono di offrire la giusta assistenza agli anziani, anche a casa propria.

Tra questi, scegliere la giusta poltrona ha una grande importanza. La persona anziana ama stare a casa, e spesso per fragilità personale è anche costretto a restarci per lunghi periodo. Una poltrona deve adattarsi alle loro necessità e aiutarlo nei movimenti.

Un anziano non può sedersi o alzarsi facilmente, non ha forza nelle braccia; a volte non può neanche star seduto comodo in una normale poltrona per via dei problemi alla schiena; deve potersi spostare facilmente se non può farlo da solo. Quindi occorre scegliere una poltrona ben specifica.

Poltrona per anziani a seduta alta

La migliore poltrona per gli anziani è sicuramente un dispositivo medico attrezzato e moderno, con o senza automatismi, in tessuto o in pelle, ma con una caratteristica base che non deve mancare: la seduta alta. L’anziano avrà sempre problemi di movimento e di schiena, quindi piegarsi troppo per sedersi – o al contrario sforzarsi per rialzarsi – è una fatica che può anche generare danni fisici.

La poltrona a seduta alta consente alla persona di trovare immediato sollievo nella posizione seduta, con i piedi che toccano per bene sul pavimento e le ginocchia piegate al punto giusto per ridurre al minimo ogni sforzo. Qualsiasi tipo di assistenza agli anziani avrà bisogno di una buona poltrona a seduta alta. Meglio ancora se con alzapersona automatico. Questo sistema consente – con un semplicissimo pulsante – di attivare una leva che solleva la seduta e poi la abbassa lentamente. Ciò permette alla persona di sedersi e rialzarsi senza nemmeno doversi piegare.

Una volta in piedi, se ha problemi a muoversi, si può ricorrere a un girello con seduta o ascellare, per essere autonomi ma sicuri allo stesso tempo.

Alcune di queste poltrone sono in pelle, altre in tessuto ma sempre dotate di sistema traspirante. Possono avere aggiunte importanti, come il tavolino incorporato che si estrae da un bracciolo e permette di posarvi sopra gli oggetti o i piatti per i pasti. Possono avere anche un solleva-piedi automatico per trovare sollievo in posizione semicoricata. Se necessario si possono avere anche con le rotelle.

Poltrona per anziani con rotelle

Le poltrone con rotelle per gli anziani sono un’evoluzione della più storica “sedia a rotelle”, ma in versione più semplice. Nel caso di persone che non possono alzarsi e sedersi con facilità, una poltrona a rotelle è la soluzione ideale. Aiuta molto anche chi deve assisterle, diminuendo di parecchio lo sforzo.

Alcuni tipi di poltrona a rotelle rientrano di fatto nelle classiche poltrone mediche per anziani, dotate di alzapersona, solleva-piedi e accessori utili alla comodità quotidiana. L’aggiunta di rotelline permette spostamenti facili all’interno della stanza. Per chi invece resta seduto, magari a causa di una riduzione di mobilità invalidante, esistono poltrone con grandi ruote laterali che l’anziano può azionare manualmente oppure tramite dispositivo elettrico. In tal modo potrà spostarsi anche su superfici più ampie, ad esempio per i corridoi o i cortili di una casa di riposo, oppure nel giardino di casa sua.

A seconda dell’ambiente in cui l’anziano dovrà muoversi, si può scegliere una poltrona a rotelle piccole oppure una a ruote grandi, così da consentire autonomia alla persona. O in caso contrario, per aiutare chi la assiste nei movimenti più difficili senza ulteriori sforzi. Anche le poltrone a rotelle sono dotate di dispositivi automatici, di coperture traspiranti ed esteticamente belle. La comodità è la prima caratteristica di cui un anziano ha bisogno e con l’aggiunta di rotelle questa si ottiene ancor più facilmente.

Le migliori poltrone per anziani