Come scegliere un abito da sposa

La scelta di un abito da sposa è sicuramente una questione personale ed ogni donna ha i propri gusti. Questo articolo vuole offrire qualche spunto in più rispetto alle caratteristiche alle quali comunemente si pensa.

Nel dettaglio vengono illustrati consigli su come scegliere la lunghezza e la scollatura dell’abito. Sono dettagli da non sottovalutare assolutamente nella scelta, poiché possono fare la differenza.

Vengono illustrati anche consigli sul momento della prova del vestito e se è necessario rivolgersi ad un consulente per definire la propria scelta.

La lunghezza, ecco le idee più vincenti

La lunghezza è un fattore molto importante, quando si valuta l’acquisto di un abito da sposa. L’immaginario comune vuole che, in ossequio alla tradizione, la neo sposa indossi un abito lungo, possibilmente con strascico. Un vestito così concepito è stato sempre sinonimo di nozze da favola.

Al giorno d’oggi non mancano le proposte per le donne più moderne, che amano stupire lo sposo con un look sbarazzino ma ugualmente sofisticato e ricercato nei dettagli. Le donne che vogliono essere all’avanguardia in fatto di stile, scelgono sempre più spesso un abito più corto del tradizionale. Si tratta di una tipologia di abito definita ‘midi’, che richiama un gusto vintage e dona slancio alla figura.

Tra le proposte di questa tipologia di abito, molto interessante è quella che vede una lunghezza fino alla caviglia, che secondo gli esperti rappresenta la scelta ideale per le spose di bassa statura. Il suo benefit, infatti, consiste in una struttura che scivola perfettamente lungo il corpo, donando armonia e proporzione alla figura.

Un’altra tipologia interessante per l’abito midi, che si discosta dai canoni più tradizionali, si distingue per una struttura a longuette che arriva fino al polpaccio. Questa foggia sarebbe la più ideale per valorizzare la figura di una sposa di alta statura.

La scollatura, ecco le tipologie più interessanti

Una sposa che vuole incantare proprio tutti con il suo fascino e la sua eleganza, non può trascurare il dettaglio della scollatura. Si tratta di un dettaglio molto importante per la figura della sposa, perché è in grado di valorizzare il decolletè a seconda della tipologia di fisicità.

Tra le scollature più in voga nella moda per spose, non si può non citare quella cosiddetta a cuore, perfetta su un abito principesco. Questo tipo di scollatura è in grado di slanciare la fisionomia della sposa, il collo risulta persino più lungo e l’effetto è quello di un’eleganza molto sofisticata.

Un’altra tipologia di scollatura da prendere in considerazione, quando si parla di sposa, è quella a forma di barchetta. Questa particolarità del vestito dona una raffinatezza ricercata alla sposa che ha un fisico a rettangolo, tipico nelle donne con spalle pronunciate.

Non si può infine non citare la scollatura a ‘v’, ideale proposta per la sposa con un seno piccolo. La neo sposa che sceglie un abito con questa caratteristica, se ha una personalità audace, può sentirsi a suo agio con una scollatura profonda quasi fino all’ombelico. L’effetto ottenuto è quello di un vestito che valorizza il seno, senza essere volgare.

Il momento della prova dell’abito, ecco alcuni consigli

Dopo aver valutato la lunghezza e la scollatura, è giunto il momento di recarsi in un atelier, il luogo dove si toccano con mano gli abiti dei propri sogni. Chiaramente se si vuole risparmiare e optare su vestiti da sposa su Amazon sarebbe meglio contattare il loro servizio clienti per capire se è possibile farsi spedire e provare il vestito e poi fare reso gratuitamente senza problemi.

L’ideale sarebbe recarsi in un negozio e provare prima di acquistare il vestito. Quando si provano degli abiti da sposa è importante valutare proposte che si discostano dall’idea di partenza: non è detto che l’abito dei sogni sia quello più adatto alla propria figura.

Quando si sceglie un atelier per l’acquisto del proprio abito, è importante affidarsi ai consigli delle commesse ma anche dei consulenti, persone esperte capaci di guidare la futura sposa nell’acquisto più rispondente alle sue esigenze. Ci sono inoltre alcuni aspetti da prendere in considerazione quando si sceglie un abito, siete pronte per questo vademecum interessante?

L’occorrente per un look perfetto

La prima cosa da tenere a mente, quando si sceglie un vestito, è che ci vogliono dei mesi perché un abito venga confezionato. Per questo, dopo aver deciso la data del vostro matrimonio, recatevi presso un atelier per scegliere il vestito che più si addice alla vostra figura. Si consiglia di portare con se le persone più intime, capaci di dare dei consigli sinceri senza imporli. Il numero ideale delle persone da coinvolgere nella prima fase della scelta, sono generalmente quattro o cinque.

Si consiglia alle future spose di presentarsi in negozio con un trucco leggero, per evitare di appesantire il volto e soprattutto per non rischiare di sporcare gli abiti che si provano di volta in volta. Un altro accorgimento da tenere presente, è la possibilità di portare con se gli accessori che andranno ad arricchire il look da sposa, come orecchini, spille e altre tipologie di gioielli.

Un aspetto da non trascurare, quando ci si reca in una boutique per sposa, è la possibilità di portare con se le scarpe che si scelgono per il giorno del fatidico sì. La maggior parte degli atelier, in ogni caso, dispongono di alcune paia di prova per venire incontro a tutte le evenienze. Infine, altro accorgimento molto importante per una prova d’abito impeccabile, è la scelta di una biancheria intima sobria. Prediligere gli slip senza cuciture nei colori del bianco e del carne, molto importante è anche la scelta del reggiseno, che dovrebbe essere a balconcino e senza spalline.

Il consulente d’immagine, figura chiave per la scelta dell’abito

Esistono diverse figure professionali che gravitano attorno a una coppia di neo sposi. La loro professionalità contribuisce a rendere il giorno del sì un momento indimenticabile, da incorniciare e ricordare per tutta la vita.

La figura che prendiamo in esame in questo paragrafo è quella del consulente d’immagine, una persona dotata di spiccato gusto estetico e preparata per accompagnare la futura sposa nella sua esperienza di matrimonio. Il consulente d’immagine gioca un ruolo centrale nella scelta dell’abito da sposa perfetto: attraverso un colloquio con la cliente, egli è in grado di capire lo stile che predilige e tutti gli aspetti che l’abito dei suoi sogni dovrebbe avere.

Sulla base degli elementi raccolti, il consulente formula una serie di proposte interessanti per colei che si troverà sull’altare insieme allo sposo. La bravura del consulente consiste nel trovare il giusto compromesso tra ciò che desidera la sposa per il suo abito, e ciò che è più adatto per la sua figura.